Effetti collaterali impianto dentale: Cosa c'è da sapere

Gli impianti dentali hanno rivoluzionato l’odontoiatria offrendo una soluzione forte e duratura per sostituire i denti mancanti. Tuttavia, come ogni procedura chirurgica, l’intervento di implantologia dentale può avere potenziali effetti collaterali e complicazioni.

In questo articolo vengono illustrati gli effetti collaterali associati agli impianti dentali, con riferimento alle complicazioni comuni e a quelle a lungo termine. L’obiettivo è quello di fornire le informazioni necessarie per prendere una decisione ben informata.

Riproduci video su side effects implants

Sommario

uomo con dolore effetto collaterale di un impianto dentale

Conoscere gli impianti dentali e la loro funzionalità

Cosa sono gli impianti dentali?

Un impianto dentale funziona come una radice sintetica, in genere realizzata con materiali come il titanio o la zirconia, che sostiene uno o più denti protesici, a seconda delle esigenze del paziente. Gli impianti dentali non hanno nervi come i denti naturali, quindi le sensazioni intorno all’impianto provengono dal tessuto gengivale, a meno che non vi siano danni ai nervi nella gengiva.

Benefici di un impianto dentale

L’impianto, che sia dotato di un dente protesico come una corona o di un’intera arcata di denti protesici, imita l’aspetto e la funzione dei denti naturali, migliorando notevolmente la vita delle persone parzialmente o totalmente edentule.

Gli impianti dentali hanno effetti collaterali minimi e una percentuale di successo superiore al 95%. Quando un Centro Certificato ZAGA, noto anche come Smile24h Expert Clinic, esegue il trattamento, fa del suo meglio per ridurre la possibilità di effetti collaterali dell’impianto dentale. I medici ZAGA sono specializzati in odontoiatria avanzata e impianti dentali, lavorando sempre in linea con il concetto ZAGA e il suo approccio “il paziente al primo posto”. Questa competenza contribuisce a garantire una procedura sicura e di successo, con risultati su misura che rispondono alle esigenze concrete di ciascun paziente.

Comuni effetti collaterali impianto dentale

Gli impianti dentali sono un modo eccellente per sostituire uno o più denti. Tuttavia, è essenziale considerare i potenziali effetti collaterali. Gli impianti possono presentare problemi se non si fondono correttamente con l’osso o se si rompono dopo l’intervento.

Alcuni effetti collaterali comuni della chirurgia degli impianti dentali sono il gonfiore e i lividi. Tuttavia, questi sintomi fanno parte del naturale processo di guarigione del corpo. Il gonfiore è una forma controllata di trauma, in cui le cellule accorrono al punto in cui si trova l’impianto per favorire la guarigione, causando un accumulo di liquidi e un’infiammazione. In genere, il gonfiore e le ecchimosi raggiungono un picco 48-72 ore dopo l’intervento chirurgico e durano da cinque a sette giorni, insieme a lievi fastidi o dolori che si attenuano entro una settimana.

Questi effetti collaterali sono del tutto normali, in quanto l’organismo risponde all’intervento, ma è importante prestare attenzione alla loro intensità e durata: se il gonfiore o il dolore permangono per più di due settimane o sono ingestibili, è bene recarsi subito dal dentista specialista per verificare l’eventuale presenza di problemi con gli impianti e prevenire ogni possibilità di infezione o fallimento dell’impianto.

Come gestire gonfiore e dolore

Per alleviare il gonfiore, si consiglia di applicare un impacco freddo sulla zona interessata per 20 minuti, seguito da una pausa di 20 minuti. Questa operazione deve essere eseguita nelle prime 24 ore dopo l’intervento. Dopo tre giorni, utilizzare impacchi caldi. Il dentista può somministrare antidolorifici e prescrivere antibiotici per ridurre il gonfiore e prevenire l’infiammazione.

effetti secondari degli impianti dentali
procedura per impianto dentale

Cura dentale preventiva per la chirurgia degli impianti dentali

1. Preparazione pre-chirurgia

Prima di sottoporsi a un impianto dentale, è fondamentale effettuare un check-up dentale completo. In questo modo ci si assicurerà di non avere malattie gengivali o altri problemi medici che potrebbero influenzare la procedura o il progresso di guarigione.

Nel caso in cui sia necessario un trattamento prima dell’intervento di implantologia, il dentista lo affronterà e ne terrà conto nella pianificazione del trattamento.

2. Il procedimento chirurgico: Cosa succede durante la chirurgia orale

Gli impianti dentali richiedono un intervento di chirurgia orale, durante il quale un perno viene inserito nell’osso mascellare. Un chirurgo odontoiatra o uno specialista in odontoiatria implantare avanzata, come i Medici Certificati ZAGA, eseguono di solito questi tipi di procedure avanzate di impianto dentale. Il tipo di trattamento implantare può variare a seconda del numero di impianti dentali e della salute orale del paziente.

3. Manutenzione dentale post-chirurgica: Per garantire la massima durata

Gli impianti dentali possono durare per molti anni, persino decenni, soprattutto se ci si prende cura di loro in modo adeguato. Il chirurgo odontoiatra fornirà le linee guida per la cura dei denti dopo l’intervento di implantologia per ridurre al minimo i rischi e controllerà regolarmente gli impianti e i tessuti circostanti per individuare e risolvere tempestivamente eventuali problemi scongiurando possibili effetti collaterali dell’impianto dentale. Ascoltare i consigli del chirurgo orale è fondamentale per evitare problemi e garantire il buon funzionamento dell’impianto. Segui le sue indicazioni per quanto riguarda l’alimentazione e la cura dei tuoi denti.

Allo stesso tempo, sono necessari controlli dentistici regolari per monitorare l’impianto, le gengive e le ossa, così come una buona igiene orale è fondamentale per il successo dell’impianto dentale e per la salute orale in generale. Le pulizie dentali e i controlli possono prevenire le malattie gengivali, che possono danneggiare l’osso e il tessuto che sostengono l’impianto.

4. Casi speciali: Innesti ossei e cavità sinusali

A volte può essere necessario un innesto osseo se l’osso della mascella non è sufficiente a sostenere l’impianto. L’innesto osseo consiste nell’inserimento di materiale da innesto nell’area interessata, che può essere osso naturale proveniente da un’altra parte del corpo o un sostituto sintetico. In questo modo si favorisce la rigenerazione ossea e si fonde il materiale da innesto con l’osso appena rigenerato. Questo processo, chiamato osteointegrazione, può durare da 3 a 6 mesi, a seconda della velocità di guarigione individuale.

D’altra parte, è necessaria una maggiore attenzione quando si inseriscono gli impianti nella mascella superiore per evitare problemi al seno mascellare e garantire un posizionamento corretto. Questi passaggi aggiuntivi sono importanti per il successo dell’impianto, in quanto evitano complicazioni e fissano l’impianto nella mascella.

5. Quando le cose non vanno come previsto: Impianti in titanio effetti collaterali

I segni di infezione nel sito implantare includono arrossamento, gonfiore e fastidio. Se si verificano questi sintomi, contattare immediatamente il dentista. Le complicazioni a lungo termine possono consistere in problemi di fusione dell’osso con la vite in titanio, con conseguente fallimento dell’impianto.

Il fallimento dell’impianto o la perdita dell’impianto è un grave effetto collaterale associato agli impianti dentali che può verificarsi a causa di fattori quali un errato posizionamento dell’impianto, una densità ossea insufficiente, una trascurata igiene orale, il fumo o problemi a lungo termine come le infezioni.

Sebbene il fallimento dell’impianto dentale sia raro, può accadere. Se un impianto fallisce, il dentista può inserire un nuovo impianto dopo un periodo di guarigione. Il successo del nuovo impianto dipenderà dall’individuazione del motivo del fallimento del precedente e dalla risoluzione del problema.

Bibliografia

  • Liaw K, Delfini RH, Abrahams JJ. Dental Implant Complications. Semin Ultrasound CT MR. 2015 Oct;36(5):427-33. doi: 10.1053/j.sult.2015.09.007. Epub 2015 Oct 9. PMID: 26589696. Abstract: Questo studio approfondisce le complicazioni che possono derivare dalle procedure di impianto dentale, tra cui il fallimento dell’impianto e l’infezione.
  • Přikrylová J, Procházková J, Podzimek Š. Side Effects of Dental Metal Implants: Impact on Human Health. Biomed Res Int. 2019 Jul 10;2019:2519205. doi: 10.1155/2019/2519205. PMID: 31360706; PMCID: PMC6652050. Abstract: Questa ricerca si concentra sugli effetti collaterali degli impianti dentali in metallo e sul loro impatto sulla salute umana, comprese le potenziali reazioni allergiche e altre complicazioni.
  • Compton SM, Clark D, Chan S, Kuc I, Wubie BA, Levin L. Dental Implants in the Elderly Population: A Long-Term Follow-up. Int J Oral Maxillofac Implants. 2017 Jan/Feb;32(1):164-170. doi: 10.11607/jomi.5305. PMID: 28095520. Abstract: Il presente lavoro analizza gli effetti a lungo termine e le percentuali di successo degli impianti dentali nella popolazione anziana, sottolineando l’importanza di una cura e di una manutenzione adeguate.
Paziente e chirurgo

Potrebbe interessarti anche Imparare: